Fitosanitari

> attrattivi
> insetticidi
> diserbanti
> molluschicidi
> erbicidi
> radicanti
> fungicidi
> repellenti

Fitosanitari
NON PROFESSIONALI

INFORMAZIONI PER UN CORRETTO UTILIZZO DEI PRODOTTI

destinati alla protezione delle piante ornamentalI
destinati alla protezione delle piante edibili

Consigli manipolazione impiego

1) Leggere attentamente l’etichetta ed il foglio illustrativo. In particolare è fondamentale rispettare la dose di impiego.

2) Richiedere ai rivenditori informazioni e consigli anche sulla taglia da acquistare.

3) Aprire e manipolare la confezione con cautela.

4) Non mangiare, né bere o fumare durante l’impiego del prodotto.

5) Evitare l’inalazione ed ogni tipo di contatto diretto.

6) Preparare la soluzione solo al momento dell’utilizzo in misura non eccedente il quantitativo necessario.

7) Non miscelare con altri fitosanitari, né con coadiuvanti, corroboranti fertilizzanti od altri prodotti per la cura delle piante.

8) Non utilizzare i PFnPO su piante destinate all’alimentazione.

9) Lavare almeno 3 volte il contenitore del prodotto fitosanitario, indossando i guanti ed aggiungere l’acqua di lavaggio alla soluzione da irrorare. Mai sversare l’acqua di lavaggio nelle fognature.

10) Rispettare la tempistica tra l’ultimo trattamento e la raccolta della coltura. Non riutilizzare i contenitori vuoti. Dopo l’uso non disperdere le confezioni vuote nell’ambiente ma smaltire secondo le norme vigenti in materia di riciclaggio dei rifiuti.

Consigli sulla protezione individuale

1) Indossare guanti impermeabili durante la preparazione e la distribuzione della miscela.

2) Nel caso di contatto con la cute o con gli occhi lavare abbondantemente la parte interessata.

3) Nel caso di ingestione accidentale o di malessere consultare il medico mostrando l’etichetta.

4) Evitare il contatto con la vegetazione trattata.

5) Dopo il trattamento attendere il tempo riportato in etichetta prima di entrare nell’area trattata. Particolare precauzione dovrà essere adottata da bambini e persone vulnerabili quali donne incinte, in allattamento ed anziani. Usando i guanti ed aggiungere l’acqua di lavaggio alla soluzione da irrorare. Mai sversare l’acqua di lavaggio nelle fognature.

Consigli sulla conservazione

1) Conservare il prodotto nel contenitore originale, in luogo chiuso (armadietto) fresco ed asciutto che non sia facilmente accessibile ai bambini ed agli animali domestici.

2) Conservare la confezione contenente il prodotto fitosanitario lontano da alimenti, bevande e mangimi.

3) Rispettare la data di scadenza riportata sulla confezione.

4) L’utilizzatore è responsabile nel caso di danni derivanti da una conservazione non corretta.

Sfoglia la sezione fitosanitari

Scopri di più su tutti i prodotti della linea nel catalogo Sepran.

Fitosanitari
USO PROFESSIONALE
USO NON PROFESSIONALE

La sicurezza dei prodotti fitosanitari in Italia è garantita attraverso tre livelli di controllo e di applicazione delle norme in materia di sicurezza alimentare:

• EUROPEO • NAZIONALE • TERRITORIALE

LIVELLO EUROPEO

A livello europeo la consistente legislazione comunitaria in materia di prodotti fitosanitari disciplina sia la commercializzazione che l’impiego di prodotti fitosanitari nei vegetali, nonché i residui di prodotti fitosanitari sugli e negli alimenti. La normativa comunitaria disciplina inoltre il commercio dei prodotti di origine vegetale ma anche il commercio di prodotti fitosanitari all’interno dell’UE.

LIVELLO NAZIONALE

A livello nazionale il Ministero della Salute implementa sul proprio territorio gli indirizzi della Commissione europea recependo le Direttive ed applicando i Regolamenti comunitari in materia di prodotti fitosanitari. 

In particolare, attraverso l’iter procedurale che porta all’autorizzazione per l’immissione in commercio di prodotti fitosanitari, vengono garantiti aspetti fondamentali come la sicurezza dell’operatore, degli alimenti, degli animali e dell’ambiente.

 

LIVELLO REGIONALE

A livello regionale, gli Assessorati alla Sanità e le A.S.L. attuano i piani di controllo ufficiale nel settore di prodotti fitosanitari.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • REG. (CE) 1107/2009 del 21/10/2009: Regolamento di riferimento che definisce le regole di conformità per i Prodotti Fitosanitari;
  • Dir. 2009/128/CE: definisce i principi distintivi tra Utilizzatori Professionali e Utilizzatori Non Professionali;
  • D. Lgs. n.150 del 14/08/2012: descrive il Piano di zione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei Prodotti Fitosanitari;
  • Decreto Interministeriale del 22/01/2014: adozione del PAN a livello nazionale;
  • 26/11/2015: data di entrata in vigore delle disposizioni dell’art.9 del D.Lgs. n.150/2012 del 14/08/2012 che prevede l’obbligo di vendita dei Prodotti Fitosanitari ad uso professionale esclusivamente a soggetti in possesso di patentino;
  • Decreto n.33 del 22/01/2018: Regolamento sulle misure e sui requisiti dei Prodotti Fitosanitari per un uso sicuro da parte degli Utilizzatori Non Professionali (Prodotti Fitosanitari PFnPO e PFnPE); le misure transitorie di questo decreto sono entrate in vigore a far data dal 02 maggio 2018 e saranno valide fino al 02/11/2021.

Approfondimenti

Guide

La salute del giardino: i parassiti

Di ogni angolo verde che creiamo “artificialmente” (il giardino, l’insieme dei vasi e delle cassette coltivate in balcone od all’interno della casa) siamo i tutori: sta a noi, quindi, garantire alle piante quanto serve per vivere in salute. Se forniamo loro tutte le cure di cui necessitano (luce, acqua, nutrimento, potature mirate) si ammaleranno meno facilmente e, qualora succeda, sapranno resistere meglio agli attacchi dei parassiti.

Leggi Tutto »